Servizi

A metà gennaio si è svolta negli Emirati Arabi Uniti la quindicesima edizione di SteelFab, la fiera più importante del Medio Oriente per la lavorazione dei metalli. SteelFab rappresenta un osservatorio sul mercato metallurgico della penisola arabica, sulle sue attuali capacità attrattive a cui rispondono con interesse, già da diversi anni, molte aziende italiane. Questa edizione, tanto per fornire qualche dato, è stata visitata da 6.838 stranieri provenienti da 69 paesi diversi e vi hanno partecipato un totale di 102 imprese italiane.

I quattro giorni si sono svolti in un’atmosfera di ottimismo dovuta alle buone previsioni macroeconomiche sulla regione: dal prezzo del petrolio risalito ai 69 $ al barile, dopo quasi 2 anni, alla prospettiva di crescita del GCC (Bahrain, Kuwait, Oman, Qatar, Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti) che fa da traino alle costruzioni e alle industrie infrastrutturali dell’area. Solo gli Emirati Arabi Uniti prevedono una crescita interna del 3,4% per il 2019 e riforme e consolidamenti fiscali che incoraggeranno gli investimenti.

Per quanto riguarda le novità della fiera, rileviamo come la robotica sia stata uno dei temi principali trattato in conferenze e seminari. Le industrie metallurgiche di tutto il Medio Oriente stanno scoprendo le tecnologie per l’automazione come opportunità per migliorare l’efficienza e l’affidabilità delle loro produzioni. Nel prossimo futuro i robot saranno parte integrante del processo di fabbricazione, lavorando a fianco degli esseri umani.

Infine l’altro appuntamento di business che ha dato e continua a dare impulso all’economia del GCC, con imponenti progetti edilizi e infrastrutturali, tra cui il Maryam Island, è il World Expo 2020 che si terra a Dubai tra il 20 ottobre 2020 e il 10 aprile 2021, con un flusso stimato di 25 milioni di visitatori. Non ci resta che augurare buone opportunità a tutti!

Info 0522 699151